Fondazione Cassa di Risparmio di Cento
Comunicati stampa
Assemblea dei Soci, 29 ottobre 2012
Si è svolto ieri il secondo appuntamento annuale dei Soci della Fondazione Cassa di Risparmio di Cento riuniti in assemblea in una sede insolita. A causa del terremoto alcune parti della sede della Cassa di Risparmio di Cento SpA sono state dichiarate inagibili ed il bellissimo Salone di Rappresentanza nel quale da sempre si svolgono i lavori dell'Assemblea, è ora sede provvisoria di alcuni uffici della Banca stessa.
Fondazione Cassa di Risparmio di Cento
Per questo motivo, ad accogliere l'Assemblea è stata la sede rinnovata del Palazzo del Liceo Cevolani in Corso Guercino, in particolare l'Aula Magna dell'ultimo piano del palazzo, sede del Tecnopolo di Cento dell'Università di Ferrara, di proprietà della Fondazione stessa, messo a disposizione dell'Ateneo ferrarese in comodato gratuito.

Ammonta a 102 il numero complessivo dei Soci della Fondazione in gran parte presenti; tra di loro hanno fatto la loro prima apparizione i quindici nuovi Soci salutati calorosamente dall'intera Assemblea (Paolo Alboni, Mariella Balboni, Diego Bonora, Paolo Borghi, Gianni Cavicchi, Diego Cavicchioli, Luigi Fava, Lorenzo Gallerani, Roberto Gallerani Guidetti, Giovanni Giorgi, Stefano Grechi, Francesco Lodi, Ubaldo Minarelli, Marco Morselli e Andrea Samaritani).
La Presidente dott.ssa Milena Cariani comunica che a seguito del terremoto del maggio scorso la Fondazione ha deciso di sospendere l'attività erogativa e tutti i progetti in essere, i Consiglieri e Revisori hanno rinunciato ai gettoni di presenza per convogliare tutte le risorse e i fondi accantonati, a favore di alcune iniziative da mettere in campo per rispondere alla grave emergenza ed intervenire laddove il pubblico non sarebbe intervenuto.
Fondazione Cassa di Risparmio di Cento
"Non sapevamo ancora esattamente quale forma dare al nostro aiuto alla ricostruzione, ma sapevamo che dovevamo muoverci in questa direzione" commenta la Presidente, che prosegue: "le decisione all'interno della Fondazione devono seguire un iter che comporta tempi tecnici non prescindibili, compreso il fatto di dover interpellare il Ministero dell'Economia e ottenere il suo nulla osta alle variazioni dei documenti finanziari".
All'indomani del terremoto anche l'ACRI (Associazione tra Casse e Fondazioni Italiane) ha voluto donare 5,2 milioni di euro. (vedi focus).

"La Fondazione sin dall'inizio ha condiviso la necessità di mettere in campo strumenti efficaci capaci di intervenire soprattutto dove non interviene il pubblico" sostiene la Presidente "dobbiamo fornire un aiuto concreto al nostro sistema economico locale così duramente colpito questo nel rispetto del principio di sussidiarietà dell'attività istituzionale delle fondazioni."

Non ha subito stop invece, il progetto di costruzione del nuovo Pronto Soccorso dell'Ospedale di Cento che, all'indomani dei terremoti, assumeva una nuova e maggiore importanza tanto da arrivare alla firma della convenzione tra AUSL Ferrara e Fondazione in breve tempo (16 ottobre u.s.).

All'assemblea sono state proposte modifiche al Piano Programmatico Pluriennale 2012-2014 e al Documento Programmatico Previsionale 2012. Saranno individuati "progetti speciali" volti al sostegno delle attività produttive del territorio, finanziati prevalentemente con le risorse accantonate nel "Fondo di stabilizzazione delle erogazioni".
Il settore "Sviluppo locale ed edilizia popolare" passa da settore ammesso a settore rilevante, in esso è stata inserita la possibilità di attuare sinergie in collaborazione con altri attori operanti a fianco delle attività produttive del territorio al fine di mettere a punto uno strumento di supporto efficace ed immediato a favore delle attività produttive della zona. "In piena sinergia con la Cassa di Risparmio di Cento – spiega la Cariani – vogliamo essere a fianco degli imprenditori, tenendo sempre presenti le nostre finalità e le attuali disponibilità finanziarie, cercheremo di facilitare l'accesso al credito aspetto primario in un'ottica di ripresa economica" al fine di favorire la ripresa del lavoro per un miglioramento delle condizioni sociali a partire dalle famiglie che rappresentano la base della nostra società. "Rimettere in piedi le aziende qui dove sono nate, fare tutto ciò che è possibile per evitare la delocalizzazione, ridare fiducia ai lavoratori" conclude la Presidente.

In particolare è allo studio l'ipotesi di realizzazione di un protocollo d'intesa con la CRC SpA, che possa prevedere una cogaranzia da parte della Fondazione per operazioni di finanziamento a favore di imprenditori, artigiani e commercianti operanti nel "cratere del sisma", che hanno la necessità di ricostruire, riparare, mettere a norma o ripristinare le attività danneggiate dal terremoto; l'importo che la Fondazione mette a disposizione è di circa 3 milioni di euro.

Il Presidente Cariani informa che la scorsa settimana è stata invitata dalla Consulta delle Fondazione Umbre a ritirare un contributo di solidarietà di € 80.000,00 che dovrà essere impiegato per "la ripresa delle attività produttive, magari dei centri storici, naturali mercati all'aperto, una tradizionale ricchezza delle nostre città che oggi rischia di perdere il suo storico ruolo di aggregazione". Un gesto di grande cortesia e solidarietà che verrà valorizzato nel più breve tempo possibile.

Un segnale incoraggiante e di continuità viene da alcune iniziative storiche che la Fondazione è riuscita a mantenere attive pur senza dispendio di risorse. E' il caso delle Pagelle d'Oro, evento che compie 40 anni, e che per la prima volta premierà il merito senza denaro ma con una preziosa pergamena, pur di non lasciare andare questo tradizionale riconoscimento. Anche il Premio Letteratura Ragazzi, 34° edizione, ha preso il via con un edizione a costo zero, realizzata grazie alla collaborazione e il sostegno delle case editrici, degli studenti, degli insegnanti e dei giurati che con i loro messaggi di vicinanza e solidarietà hanno scongiurato la cancellazione di questa storica iniziativa, che al contrario si preannuncia ricca di novità interessanti.

Molti gli interventi dei Soci presenti e tutti accomunati dall'idea di dover far sistema per cercare di sostenere la città di Cento che deve trovare una via per uscire da una situazione momentaneamente difficile e ritrovare lo smalto di sempre. Un appello alla classe dirigente centese affinché sia portatrice di idee e risorse.

Focus Raccolta fondi ACRI.
La mattina del 30 maggio 2012, a poco più di tre anni dal loro intervento a favore dell'Abruzzo, le Fondazioni di origine bancaria si impegnano di nuovo in un'iniziativa di sistema per intervenire nella drammatica situazione emergenziale che coinvolge le popolazioni colpite dal sisma in Emilia Romagna. L'Acri, ha deciso una raccolta fondi presso le proprie Associate, che dovrebbe attestarsi intorno ai 5,2 milioni di euro. Queste risorse verranno finalizzate verso iniziative puntuali e mirate, che saranno individuate sulla base di valutazioni congiunte con l'Associazione Regionale delle Fondazioni dell'Emilia Romagna, nell'ambito della quale è stato costituito un gruppo di lavoro composto dai rappresentanti delle Fondazioni direttamente presenti nei territori interessati dal terremoto (Cento è fra queste). Il 12 ottobre u.s. a Bologna, è stata decisa la suddivisione dei fondi sulle province di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia. Alla provincia di Ferrara spetteranno il 34% dei Fondi raccolti, a favore dell'edilizia scolastica, che se tutte le Fondazioni manterranno gli impegni presi si aggira circa sui 1.600.000/1.900.000 euro.
News ed eventi
Già finalista alla I biennale don Patruno del 2015 con un video, lo scorso Ottobre Valeria Talamonti si è aggiudicata il primo premio in questa seconda edizione con una installazione fotografica, mostrando un talento emergente in continua evoluzione.
Nei luoghi più belli della città, da Castel Sismondo al felliniano Cinema Fulgor, si potrà ammirare un percorso che tocca tutte le arti creative: disegno antico e moderno, fumetto e architettura, calligrafia e grafica, pittura e cinema.
Dopo il successo di pubblico ottenuto, chiusa la mostra delle opere selezionate alla seconda biennale d'arte don Patruno a Cento presso il Castello della Rocca, lo scorso 21 Ottobre, è stata la volta della seconda tappa della mostra a Ferrara.
Comunicati stampa
Si è svolta martedì scorso a Roma l'Assemblea dell'ACRI (Associazioni tra Casse e Fondazioni Italiane) che aveva all'ordine del giorno l'elezione del Presidente. Un cambio storico al vertice dell'Ente che rappresenta le Fondazioni italiane.
24 Maggio 2019
E' stato presentato il programma del FESTIVAL del Premio Letteratura Ragazzi che si svolgerà a Cento nel week end del 17|18|19 maggio, per celebrare i 40 anni del Premio Letteratura Ragazzi di Cento
07 Maggio 2019
La Fondazione Cassa di Risparmio di Cento e la Parrocchia di San Pietro di Cento hanno il piacere di annunciare la presentazione al pubblico del dipinto "I Santi Sebastiano e Rocco", in programma sabato 13 Aprile alle ore 17.30 presso la Chiesa di San Sebastiano e San Rocco in via Cremonino, 34 a Cento.
02 Aprile 2019
Newsletter
Inserisci qui la tua mail, per ricevere la newsletter periodica

Le informazioni immesse saranno trattate come indicato nell'informativa.
Ho preso visione dell'informativa privacy
Premio Letteratura Ragazzi
Cassa di Risparmio di Cento
Fondazione Teatro Borgatti
Fondazione con il Sud
Coge Emilia Romagna
CSV Ferrara
© 2004 - 2019 - Fondazione Cassa di Risparmio di Cento