Fondazione Cassa di Risparmio di Cento
Comunicati stampa
Operazione Dall'idea all'Impresa
Hai un'idea di business da troppo tempo nel cassetto? Sei ambizioso e desideri realizzare un progetto imprenditoriale? Dall'idea … all'impresa è l'iniziativa che cercavi. La Fondazione Cassa di Risparmio di Cento, da sempre attenta alle esigenze del territorio, con particolare riguardo ai giovani ed allo sviluppo economico locale, ha deciso di dare vita a questa competizione tra idee imprenditoriali.
Questa "Business Plan Competition", che si richiama ai premi per l'Innovazione organizzati nei paesi anglosassoni, è rivolta ai giovani con l'obiettivo di sostenere i partecipanti nell'impegnativo percorso di sviluppo di un progetto, che da idea si concretizza in attività imprenditoriale.
Con questa iniziativa la Fondazione intende stimolare la cultura imprenditoriale e favorire i processi di ricerca e di innovazione, considerando inscindibile il rapporto tra sviluppo economico e progresso sociale e culturale al fine della tutela e conservazione del tessuto imprenditoriale esistente.
La partecipazione all'iniziativa è completamente gratuita. Collegandosi al sito www.dallideallimpresa.com
è possibile consultare il regolamento, effettuare l'iscrizione e ottenere tutte le informazioni necessarie.
Il premio è stato presentato lo scorso 7 maggio, nel corso di una cerimonia che ha visto la presenza delle Istituzioni, dalla Regione Emilia Romagna, alla Provincia di Ferrara, al Comune di Cento, della Camera di Commercio di Ferrara e dei rappresentanti del mondo imprenditoriale, che con la loro partecipazione hanno voluto sottolineare la piena adesione agli obiettivi dell'iniziativa.
Possono partecipare al premio i business plan elaborati da giovani con un'età inferiore ai 41 anni, residenti nella Provincia di Ferrara o nei Comuni di Argelato (BO), Calderara di Reno (BO), Castelfranco Emilia (MO), Castel Maggiore (BO), Castello d'Argile (BO), Crevalcore (BO), Finale Emilia (MO), Galliera (BO), Nonantola (MO), Pieve di Cento (BO), San Giorgio di Piano (BO), San Giovanni in Persiceto (BO), San Pietro in Casale (BO).
A tutti i partecipanti verrà offerta l'assistenza e la formazione necessaria per trasformare la propria idea in un business plan, attraverso incontri di approfondimento sui temi della pianificazione strategica, del marketing e della finanza, che consentiranno loro di redigere un piano articolato della loro idea d'impresa e di apprendere le basi teoriche fondamentali per poter svolgere una attività imprenditoriale in un mercato dinamico come quello attuale.
Dall'Idea...all'Impresa premia i due migliori business plan presentati, assegnando 10.000 euro al primo classificato e 5.000 euro al secondo. Queste somme potranno essere utilizzate per l'iscrizione e l'avviamento della neo impresa.
Attraverso una partnership con l'iniziativa "Start Cup Bologna", la competizione centese fornisce inoltre al progetto vincitore l'opportunità di partecipare al Premio Nazionale per l'Innovazione, network di business plan competition organizzate da 33 Università, che assegnerà ai 3 migliori progetti imprenditoriali italiani complessivamente 110.000 euro di finanziamento.
Nella convinzione che uno dei fattori strategici per il successo sia, soprattutto nelle fasi iniziali di vita dell'impresa, il sistema delle relazioni, la Fondazione offre ai partecipanti l'opportunità di confrontarsi con altre idee, con imprese, imprenditori e istituzioni che costituiscono il tessuto sociale del territorio.
Ai migliori progetti verranno infatti assicurati il tutoraggio di un "angelo" (un professionista o un imprenditore ) e una serie di servizi di consulenza gratuita di natura contabile, finanziaria, legale e gestionale da parte dei partner dell'iniziativa. La partecipazione al Premio rappresenta altresì un'opportunità di contatto privilegiato con il mondo finanziario, sia di natura bancaria, che di venture capital.
Sono partner della Fondazione Cassa di Risparmio di Cento in questo progetto la Cassa di Risparmio di Cento S.p.A., la Camera di Commercio di Ferrara e le sedi provinciali di Ferrara di Ascom, Cia, Cna, Coldiretti, Confagricoltura, Confartigianato, Confesercenti e Confindustria.
Il premio ha ottenuto il patrocinio della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Ferrara, del Comune di Cento e dell'ACRI, l'Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa.
Per ogni altra informazione e per rimanere aggiornati sullo svolgimento dell'iniziativa si può consultare il sito www.dallideallimpresa.com.

Piccoli imprenditori nascono
Occorrono nuove aziende per sviluppare un tessuto produttivo dinamico e competitivo - L'approfondimento in un affollato convegno.

Il tessuto economico e produttivo deve crescere; in caso contrario il declino si trasformerà da fantasma a realtà. Per evitare la brutta china si deve allora puntare sulla nascita di una nuova imprenditorialità, a cominciare da quella giovanile.
Di questo importante problema si è fatta carico la Fondazione Cassa di Risparmio di Cento che nel corso di un bel convegno ha presentato il progetto "Dall'idea all'impresa", un concorso aperto ai giovani in possesso di un'idea imprenditoriale e che vogliano concretizzarla.
Per i vincitori sono previsti premi consistenti, un ampio e qualificato sostegno a livello di tutoraggio e, come ha rilevato Fabrizio Bugamelli direttore del consorzio Alma cube, un importante piano formativo di dieci incontri che consentiranno l'appropriata formulazione del "business plan". Ma dietro il concorso c'è di più. Come ha infatti sottolineato il conduttore del convegno Rino Ghelfi, professore all'Università di Bologna, è indispensabile favorire la diffusione della cultura imprenditoriale a cominciare, come si diceva, dai più giovani.
Nel Centese l'attenzione e l'impegno concreto verso questo "cambio di mentalità" sono già visibili, come ha confermato il vicepresidente del Consiglio di indirizzo della stessa Fondazione Paolo Martinelli che ha ricordato l'importante ruolo della formazione, in particolare quella universitaria con i corsi di ingegneria attivati da tempo e i master economici ormai al via.
Gianni Lorenzoni, presidente dell'associazione degli incubatori, ha poi sostenuto che "il nuovo nasce dalle imprese nuove"; e allora, data la scarsa natalità delle aziende, il problema è quanto mai di attualità. Gli incentivi economici servono certamente, ha aggiunto, ma non sono tutto; anzi, ancora più importante, ha detto, è l'ambiente in cui nasce e si sviluppa l'idea: un tema, questo, ripreso con forza dall'assessore provinciale Diego Carrara che, plaudendo al concorso, è andato oltre, auspicando la creazione nel Centese, terra fertile, di un'area di incubazione delle imprese.
Che ci sia fermento sui temi dell'imprenditorialità lo hanno infine confermato i presidenti della Camera di Commercio e della Cassa di Risparmio di Cento. Carlo Alberto Roncarati ha sottolineato, dati alla mano, che il futuro è nelle mani dell'innovazione e dunque delle imprese che saranno in grado di produrla, comprese quelle di piccole dimensioni che però dovranno operare in rete. Vilmo Ferioli ha illustrato il pacchetto di interventi deliberati dalla Cassa centese a sostegno delle nuove imprese e ha posto in luce il clima positivo che vive il tessuto produttivo non solo alto ferrarese ma emiliano in genere; ma occorre creare una più vasta "voglia di intrapresa". Anche il Comune di Cento, come ha osservato l'assessore Leonardo Frabetti, e la Regione (è intervenuta Morena Diazzi direttore generale dell'assessorato alle attività produttive) faranno la loro parte in un'ottica di crescente radicamento territoriale nella sostenibilità.

Al servizio della comunità
La Fondazione Cassa di Risparmio di Cento sostiene molteplici ed importanti progetti nei campi della sanità, istruzione, cultura, socialità

La Fondazione Cassa di Risparmio di Cento, nata nel 1991 dallo scorporo imposto dalla "Legge Amato" della azienda bancaria conferitaria dall'originario Ente Cassa di Risparmio di Cento, continua a detenere la maggioranza azionaria della stessa (66,97 %).
Gli Organi della Fondazione, che ha sede a Cento in via Matteotti 10, sono i seguenti:
L'Assemblea dei Soci, che rappresenta l'intera Comunità e gli originari fondatori della Cassa di Risparmio di Cento, la banca che aprì al pubblico i suoi sportelli nel 1859; tra un anno, quindi, festeggerà i 150 anni di attività.
Il Consiglio di Indirizzo è composto dal presidente della Fondazione (attualmente è la dottoressa Milena Cariani) e da 22 consiglieri, nominati per la metà dall'Assemblea dei Soci e per la restante parte dalla società civile (Comuni, Provincia di Ferrara, Camera di Commercio, Ordini Professionali, Università degli Studi di Ferrara, Archidiocesi di Bologna, Patrimonio agli Studi di Cento); il Vice Presidente è l'ing. Paolo Martinelli. Il Consiglio di Amministrazione presieduto sempre dalla dottoressa Cariani, è formato da 9 componenti, fra i quali il Vice Presidente rag. Ermanno Pozzi. Il Presidente. Il Collegio dei Revisori composto da 3 membri. Il Segretario Generale, dott. Massimo De Luca.
La Fondazione nel rispetto della propria tradizione e della propria storia, considerando inscindibile il rapporto tra sviluppo economico del territorio e progresso sociale e culturale delle popolazioni che vi abitano, persegue esclusivamente scopi di utilità sociale operando, in via prevalente, nei "settori rilevanti":

  • educazione, istruzione e formazione, incluso l'acquisto di prodotti editoriali per la scuola;
  • salute pubblica;
  • arte, attività e beni culturali.

La restante parte del reddito, dopo gli accantonamenti obbligatori, viene diretta ai "settori ammessi" che sono:

  • assistenza agli anziani;
  • volontariato, filantropia e beneficenza;
  • crescita e formazione giovanile;
  • ricerca scientifica e tecnologica;
  • sviluppo locale ed edilizia popolare locale;
  • protezione civile.

Nel corso dell'ultimo triennio 2005-2007 la Fondazione ha deliberato interventi a favore di questi settori per un valore complessivamente pari ad € 6.287.896,35, così suddivisi:
2005: € 2.019.950,80
2006: € 2.431.149,17
2007: € 1.836.796,38

Futuro & benessere con le nuove aziende

"E' un progetto al quale teniamo davvero molto". Milena Cariani, la presidente della Fondazione CR Cento, commenta con un largo sorriso il "varo" di un'iniziativa utile ed interessante per i giovani e per la società nel suo complesso. "Dall'idea all'impresa" - questo il suo nome - si sta in definitiva rivelando il fiore all'occhiello del programma 2008 della Fondazione; ricco di proposte, di vivacità, di stimoli. "E i giovani -aggiunge la Cariani - devono essere destinatari di un'attenzione particolare". Di qui la decisione dell'ente di avviare questa iniziativa "con l'obiettivo più ambizioso di offrire concrete occasioni per stimolare la crescita economica: non ci si può fermare!".
"Dall'idea all'impresa" nasce da un'approfondita riflessione che ha constatato un oggettivo rallentamento, anche in zona, non solo del numero delle imprese di nuova costituzione ma anche della propensione a diventare imprenditori fra le nuove generazioni.
Il concorso mira dunque a rimettere in moto una mentalità. Il coordinatore del progetto è il prof. Rino Ghelfi, consigliere di indirizzo della Fondazione e docente di economia di azienda alla facoltà di agraria di Bologna. "I vantaggi di questo "start cup" - osserva - sono sia economici che sociali. Ma c'è di più: si cercherà di stimolare la diffusione della cultura di impresa che è uno degli obiettivi dell'Unione europea. L'iniziativa della Fondazione, quindi, si allinea pienamente con queste "direttive" a più largo respiro cercando di guardare oltre, lontano. D'altra parte, progetti di questo tipo sono molto diffusi all'estero e soprattutto nei paesi anglosassoni".
Si dà quindi…la caccia a risultati importanti, non effimeri: l'impresa crea benessere ma anche cultura arricchendo in vario modo il territorio.
"Questo concorso - dice ancora Ghelfi - consentirà ai giovani di fruire di collaborazioni importanti: aziende leader, associazioni, istituzioni: tutti partner molto accreditati e capaci di fornire ai giovani un eccellente ed utile sistema relazionale".
News ed eventi
Quest'anno si tiene l'ottava giornata europea delle Fondazioni.
Si è svolto nel primo pomeriggio di oggi, in collegamento audiovideo dalla sede di ACRI di Roma, il Consiglio di ACRI (Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio) che fissava al primo punto all'ordine del girono, proprio la nomina di alcuni consiglieri in sostituzione di altri che hanno lasciato per cessata carica.
Già finalista alla I biennale don Patruno del 2015 con un video, lo scorso Ottobre Valeria Talamonti si è aggiudicata il primo premio in questa seconda edizione con una installazione fotografica, mostrando un talento emergente in continua evoluzione.
Comunicati stampa
Attesissimo appuntamento quello della Pagella d'Oro che, anche quest'anno vista la situazione sanitaria, ha visto l'organizzazione di una cerimonia online in diretta streaming dalla pagine fb della Fondazione stessa.
22 Dicembre 2021
Si è svolta nella mattinata di oggi (ieri venerdi 5 novembre), in modalità mista conference e presenza, la riunione della Giuria Tecnica della 43° edizione del Premio Letteratura Ragazzi.
08 Novembre 2021
Inaugura mercoledì 27 ottobre alle ore 17,30, presso il Salone delle Mostre Temporanee del rinascimentale di Palazzo Turchi di Bagno a Ferrara, la mostra personale di Victor Fotso Nyie dal titolo Rimembranza.
26 Ottobre 2021
Newsletter
Inserisci qui la tua mail, per ricevere la newsletter periodica

Le informazioni immesse saranno trattate come indicato nell'informativa.
Ho preso visione dell'informativa privacy
Premio Letteratura Ragazzi
Cassa di Risparmio di Cento
Fondazione Teatro Borgatti
Fondazione con il Sud
Coge Emilia Romagna
CSV Ferrara
© 2004 - 2022 - Fondazione Cassa di Risparmio di Cento